PANZANELLA A MODO MIO


PANZANELLA A MODO MIO

“Chi vuol trapassar sopra le stelle
en’tinga il pane e mangi a tirapelle
un’insalata di cipolla trita
colla porcellanetta e citriuoli
vince ogni altro piacer di questa vita
considerate un po’ s’aggiungessi
bassilico e ruchetta”.

Agnolo Bronzino – 1503 – 1572

– Qualche fetta di pane secco
– Una manciata di pomodorini
– Una manciata di piselli anche congelati
– 1 cipollotto
– 1 cetriolo sbucciato e privato dei semi
– 1 cucchiaio di olive taggiasche
– 1 cucchiaino di capperi sottaceto
– 2 cucchiai di peperoni sottaceto
Limoncini fermentati
– Olio evo
– Aceto biologico

  • Ammollate il pane secco 1 minuto in acqua e spezzatelo grossolanamente in una ciotola
  • Condite con olio, aceto e sale
  • Aggiungete i pomodorini, le cipolle e il cetriolo lasciati precedentemente a perdere l’acqua con un pizzico di sale (una mezz’ora circa)
  • Aggiungete i capperi e peperoni sottaceto, un pezzettino di limone fermentato (se non lo avete sostituitelo con la buccia grattugiata di un limone bio), i piselli appena cotti al vapore, le olive taggiasche.
  • Lasciate insaporire in frigorifero per un’oretta almeno
  • Servite con abbondante basilico spezzato.

C'è 1 comment

Add yours

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.